Brugherio / La FP CGIL chiede un incontro al Sindaco

L’Amministrazione comunale di Brugherio ha deciso la chiusura di una sezione nel nido Andersen, spostando parte dell’utenza ai nidi privati.
La FP CGIL non condivide questa scelta, determinata dalla riduzione del personale praticata oggi, come negli anni passati e, non avendo avuto la possibilità di discutere di un servizio importante e della sua qualità, chiede un incontro al Sindaco per conoscere le intenzioni dell'Amministrazione sul futuro dei nidi di Brugherio.
L’Amministrazione comunale di Brugherio ha deciso la chiusura di una sezione nel nido Andersen per l’anno scolastico che comincerà a settembre, spostando parte dell’utenza ai nidi privati, con i quali è già attiva una convenzione.
Non condividiamo questa scelta che è determinata dalla riduzione del personale praticata oggi, come negli anni passati.
Ancora una volta ci troviamo a fare i conti con una riduzione dei costi senza poter discutere di un servizio importante e della sua qualità, molto apprezzato dalle famiglie.
I lavoratori e le loro rappresentanze sindacali sono, ancora una volta, davanti ad un fatto compiuto perché non c’è stata alcuna possibilità di avere informazioni, di discutere, di avanzare eventuali proposte, di avere garanzie per i prossimi anni.
Per questi motivi la FP CGIL chiede un incontro urgente al Sindaco di Brugherio per conoscere le intenzioni dell’Amministrazione comunale rispetto al futuro dei nidi per l’infanzia e chiederà un incontro ai genitori utenti.
walter.palvarini | 28 luglio 2015, 08:35
< Torna indietro